Cosa sono gli impianti dentali?

Ad oggi uno dei trattamenti d’elezione per la sostituzione di uno o più denti mancanti è l’implantologia dentale.
L’impianto è essenzialmente una piccola vite inserita nell’osso sopra la quale viene avvitato il dente mancante; nelle edentulie parziali o totali gli impianti fanno da pilastro per ancorare sopra protesi con più elementi dentali.

 

Che materiali usiamo?

Impianti in Titanio grado 4 : impianto classico il più usato in odontoiatria.


Impianti in Roxolid è una lega ad alte prestazioni composta da 15% di zirconio e 85% di titanio.
Questa lega ha un’elevata resistenza alla trazione, ottime capacità osteointegrative, e ci consente di utilizzare diametri ridotti dove lo spessore osseo non è molto.

Impianti con superficie SLActive è la superficie ad alta prestazione con un grande potenziale di guarigione alta predicibilità e osteointegrazione.
Consigliamo questa tipologia di impianti nei casi più complessi, nei pazienti con salute più compromessa.

 

Farà male? Avrò dolore?

L’intervento classico per il posizionamento di un impianto viene fatto con una semplice anestesia locale, esclusivamente nella zona del dente mancante.
I pazienti che rivediamo dopo 7 giorni dal posizionamento implantare, ci riferiscono nella gran parte dei casi che non hanno avuto alcun dolore, altri invece che dopo 2 giorni hanno avuto un lieve fastidio andato poi via con un semplice antidolorifico.

 

Potrò lavorare?

Assolutamente si, successivamente al posizionamento di 1/2 impianti, anche il giorno stesso dell’intervento si può andare a lavoro!

 

Ansiolisi: Sedazione Cosciente quando?

La sedazione cosciente (detta anche sedo-anestesia) consiste in una tecnica anestesiologica che ha lo scopo di portare il paziente in una condizione di rilassamento, favorendo amnesia e controllo del dolore.

Il risultato è che il paziente, pur rimanendo cosciente, non avverte alcun dolore.

Possiamo utilizzare questa tecnica in vari casi: per impianti semplici se richiesto dal paziente, in pazienti con forte riflesso del vomito (come nell’impronta digitale) e in casi complessi, dove deve essere riabilitata tutta l’arcata.

Noi per farlo ci avvaliamo di anestesisti professionisti, perfettamente in grado di controllare la corretta implementazione delle procedure, in modo da offrire la massima professionalità e sicurezza.