fbpx

Oggi risponderemo alle domande più frequenti sugli impianti dentali:

Quanto tempo ci vuole? 

In genere per l’inserimento di un singolo impianto dentale il tempo richiesto è di 45 min. Chiaramente nelle zone della bocca più problematiche il tempo richiesto può aumentare.

Fino a che età si può affrontare un intervento di implantologia dentale?

Non ci sono limiti di età per selezionare un paziente che voglia mettere degli impianti dentali. È dimostrato che non ci sono differenze per quanto riguarda il processo di osteointegrazione ed il successo degli impianti dentali tra pazienti anziani e pazienti giovani.
Si sconsiglia, però, l’inserimento di impianti dentali ai pazienti giovani sotto i 18-20 anni, perché sono ancora in fase di crescita ossea.

Cos’è l’Osteointegrazione?

L’osteointegrazione è il processo attraverso il quale si forma un legame stabile nel tempo tra l’impianto e l’osso che la circonda.

Posso perdere l’impianto dentale?

È possibile perdere l’impianto per diverse ragioni:

  1. Per un eccessivo carico masticatorio nei giorni susseguenti l’intervento di inserimento degli impianti dentali.
  2. Per una mancata osteointegrazione.
  3. Per una insufficiente stabilità primaria dell’impianto dentale alla fine dell’intervento.
  4. Per una scarsa densità ossea nella zona da trattare.
  5. Per una mancata igiene orale da parte del paziente dopo l’intervento di Implantologia Dentale.

Come posso prendermi cura dell’Impianto Dentale?

La prima regola da seguire per prendersi cura degli impianti dentali al meglio, è quella di mantenerli il più lontano possibile dalla placca batterica. La placca, quella patina biancastra che si forma continuamente sulle superfici dentali, è infatti la causa più frequente di infiammazioni e infezioni a carico degli impianti.

È perciò essenziale eliminare qualsiasi problema gengivale o parodontale prima che vengano posizionate le viti in titanio. Successivamente, nel postoperatorio bisogna pulire bene tutti i denti, in particolare quelli vicini al sito in cui sono state inserite le viti, per scongiurare il rischio di contaminazione batterica della ferita.

Per fare ciò, serve uno spazzolino dalle setole morbide e un apposito dentifricio antiplacca, da utilizzare insieme a filo interdentale o scovolino, così da pulire bene le superfici interprossimali di ogni elemento dentario.

In ogni caso, per mantenere gli impianti dentali nel migliore dei modi, si raccomanda di recarsi dal dentista almeno ogni sei mesi, per effettuare una seduta di igiene professionale, anche per controllare che le nuove radici artificiali e tutti i denti circostanti godano di ottima salute.

 

Se hai bisogno di più informazioni o cerchi semplicemente un consiglio, non esitare a contattarci a questi numeri:

Studio:
0744 – 407295

 

Cellulare:
348 8138462

 

Studio Dentistico Dental W, il tuo dentista a Terni.

 

Write a comment:

2014 © Copyright DentalW

Per le emergenze        348 81 38 462